__________________
GALLERIA
FOTOGRAFICA
galleria fotografica
__________________
ALTIMETRIA

__________________

DOWNLOAD
TRACCIA   GPS

istruzioni sull'utilizzo
della traccia GPS
__________________
FOTO SATELLITARI



Sat.1


Sat.2


Sat.3


Sat.4


Sat.5


_________________






FORCELLA - SPERSIGLIO – SENTIERO NATURA

Tragitto Che si snoda nella zona del monte Misma e Pradale in una area naturalistica di tutto rispetto a due passi dalla città.

Descrizione del percorso
Dopo il classico trasferimento con la bicistrada (pista ciclabile valle Seriana) c’è la possibilità di farsi la gamba sulla salita per la forcella, raggiunto il culmine ci lanciamo su sentieri e mulattiere da percorrere con scioltezza pennellandoli come una gazzella oppure buttandoci a manetta come un cinghiale…. A voi la scelta…
Il tratto in discesa verso tribulina è facile e bello da percorrere in velocità, un’ ultima salita verso monte bastia e la discesa su single track tecnico sul sentiero percorso natura.



Visualizza Forcella-Spersiglio-Sentiero natura in una mappa di dimensioni maggiori

Scheda:

Distanza:
Dislivello:
Durata:
Difficoltà:
Ciclabilità
Fondo:

Percorribilità:
24 Km
700 metri
2 ore 30 min.
media
100%
asfalto 30%, cemento 0%, sterrato 50%,
single track 20%
tutto l'anno

Indicazioni percorso

Partiamo dal campo base di Ranica e prendiamo la pista ciclabile Valle Seriana fino a Pradalunga (10 km). Arrivati alle cascate di Nembro, troviamo a sinistra il ponte sul Serio e a destra il parco giochi degli alpini, giriamo a destra (fig.1) e saliamo sulla strada fino allo stop, proseguiamo diritti verso il paese (fig.2) ed alla curva poco più avanti attraversiamo la strada e ci dirigiamo verso il centro (in controsenso) (fig.3) . Al bivio a sinistra (fig.4) (attenzione alle auto che scendono) e appena superata la chiesa si gira a destra (fig.5) . Ora comincia la salita medio-dura che non molla fino al santuario della forcella, durante il tragitto si incontrano le tribuline della via crucis.
Arrivati sul sagrato della chiesa proseguiamo sulla strada asfaltata che passa a sinistra della chiesa (fig.6) , superata la zona delle cave di pietre coti ci troviamo ad un bivio, svoltiamo a destra in salita  (fig.7) e proseguiamo sulla sterrata, dopo 500 metri ci troviamo in località Pratalot dove svoltiamo a sinistra  (fig.8) sempre su sterrata fino al culmine dove si trova una casella. Ci troviamo ad un bivio di sentieri, quello che sale a sinistra arriva a cima Misma 1100mslm, noi prendiamo il sentiero 539 a destra che con alcuni lievi saliscendi ci porta al Roccolù, giriamo intorno alla casella a destra  (fig.9) e passiamo in mezzo alle piante.
Dopo una breve salita con delle rocce ci troviamo a spersiglio, luogo di apparizione della madonna (presunta…ognuno è libero di crederci o no).
Scendiamo alla destra della scala santa fino quasi al termine e svoltiamo nel sentiero a destra che entra nel bosco  (fig.10) , proseguiamo per 300 metri e prendiamo il sentiero che scende a sinistra dopodichè attraversiamo un prato che ci porta ad una selletta con uno stagno  (fig.11) , prendiamo la sterrata in salita alla destra dello stagno ed attraversiamo i prati di pradale fino al bosco (fig.12) , giriamo nel sentiero a sinistra  (fig.13) e dopo poco ci immettiamo sulla sterrata in discesa (sentiero 513).
Questo tratto da fare in velocità ci porta dopo tre tornanti in zona abitata su asfalto e dopo l’ultimo tornante ci troviamo ad una rotonda. Alla rotonda proseguiamo diritti  (fig.14) e dopo la salita, raggiungiamo la piazza di Tribulina di Scanzo, svoltiamo a destra ed alla rotonda si prosegue diritti sulla salita di via Pomarolo  (fig.15) sentiero 509.
Arrivati in cima, la strada si divide, prendiamo la cementata a sinistra  (fig.16) e proseguiamo sulla carrareccia fino a raggiungere la forcella del cagnola dove i cartelli indicano il sentiero della carrezzola ed il percorso vita, entrambi i sentieri conducono a valle sulla stessa via, noi prendiamo il sentiero natura che scende a sinistra della carrezzola (fig.17)
Percorriamo il sentiero tecnico e veloce ed al termine, dopo dei gradoni di pietra, raggiungiamo la strada asfaltata.
Ora non ci resta che tornare al campo base seguendo le istruzioni a seguire:
raggiunta la strada afaltata, svoltiamo a sinistra ed allo stop a sinistra.
Al successivo stop, troviamo di fronte il parco di Villa, svoltiamo a destra e proseguiamo diritti per 1 km, oltrepassato il fiume Serio svoltiamo a sinistra in Via Guglielmo d'Alzano e dopo il ponte sul torrente Nesa, raggiunta la chiesina di San Dionisio di Ranica, svoltiamo a destra e subito ancora a destra in via Viandasso dove raggiungiamo il semaforo di Ranica ed il campo base.


Apparizione della Madonna in Spersiglio:

Luogo dove Roberto Longhi racconta di avere incontrato la Madonna tra il 1988 ed il 1992.Poco più in basso è stata realizzata la casa della preghiera come base di appoggio al luogo della apparizione

vedi la galleria fotografica del luogo.

Inserisci un tuo commento:

HTML Comment Box is loading comments...



Top page


__________________
INDICAZIONI
FOTOGRAFICHE


fig.1


fig.2


fig.3


fig.4


fig.5


fig.6


fig.7


fig.8


fig.9


fig.10


fig.11


fig.12


fig.13


fig.14


fig.15


fig.16


fig.17
______________